SERVIZI

Molestie, intimidazioni, vandalismi (Art. 660 c.p.)

Autovetture danneggiate, lettere o telefonate intimidatorie, muri imbrattati con scritte offensive, questo e altro ancora nella mente di qualcuno che vuole in qualche modo “farvela pagare” per un torto a detta sua subito. Il GRUPPO DET24 può aiutarvi ad accertarne la fonte, raccogliendo tutte le prove necessarie per supportarvi a livello Legale per una giusta soluzione del caso.

Si tratta sia di un’indagine operativa dinamico/statica che di intelligence. Richiede notevole pazienza e l’impiego sia di personale che di tecnologia, ogni caso va valutato e le tempistiche sono molto diverse.

Leggi un esempio di indagine:

Primo esempio:

Barbara ha 28 anni e abita sola, ha deciso di rivolgersi ala nostro gruppo perché esasperata da continue telefonate anonime, da pagine di giornali hard più volte trovate sul parabrezza della sua auto e da lettere a sfondo sessuale trovate in cassetta. La cosa si ripeteva da alcuni mesi con periodi altalenanti. Barbara, ad un certo punto, ha deciso però di promuovere un’indagine in quanto la persona con il tempo le aveva fatto capire di sapere molte cose di lei, orari, spostamenti e abitudini e questo aveva acceso una certa ansia da persecuzione. L’indagine è stata effettuata con la piena collaborazione di Barbara e alcuni nostri operatori l’hanno seguita ed osservata a debita distanza per alcuni giorni. L’indagine ha così consentito l’individuazione del soggetto e con il supporto del materiale prodotto e di un nostro Legale messo a disposizione dal Gruppo Barbara ha potuto procedere legalmente nei confronti dell’uomo.

Secondo esempio:

Gigliola è la titolare di una piccola azienda e da tempo riceve telefonate intimidatorie da parte di uno sconosciuto. Stanca e preoccupata decide su, indicazione delle stesse Forze dell’Ordine, di rivolgersi al nostro Gruppo per dare un nome e un volto all’esecutore di queste telefonate. Inizialmente il caso segue un profilo d’intelligence e le cabine telefoniche da cui provengono le chiamate vengono così individuate. Il secondo step riguarda l’azione operativa, decidiamo di intervenire  in orari ben stabiliti e dopo pochi giorni l’individuo viene identificato e le sue telefonate videoriprese. La persona risulta essere un ex dipendente di Gigliola, Gigliola decide di incontrare l’uomo in nostra presenza e il caso si risolve senza procedere per vie Legali con le scuse dell’uomo nei confronti della nostra Cliente.

Login | Powered by WordPress