SERVIZI

Indagini figli (amicizie, uso di sostanze stupefacenti, comportamenti anomali)

I Vostri figli, soprattutto nella fase adolescenziale, sono ancora soggetti malleabili e vulnerabili. Possono incorrere in brutte compagnie che possono portarli “fuori strada”. La DET24 GROUP può esservi d’aiuto per capire cosa sta succedendo o fornirvi gli strumenti adatti alla risoluzione del problema.

Si tratta di un indagine operativa dinamico/statica e di intelligence. Richiede l’impegno di strumenti tecnici e Detective dedicati per questo tipo di situazioni nonché di mezzi adeguati. La tempistica spesso si presenta lunga e articolata.

 

Leggi un esempio di indagine:

Marco e Patrizia si erano separati da qualche anno. Giulia, la loro figlia di 16 anni, viveva con la madre e non aveva mai manifestato grossi problemi per la separazione dei genitori che, fortunatamente, era stata gestita in maniera intelligente da entrambi. De qualche mese però Giulia eveva un comportamento diverso dal solito, il profitto scolastico era in declino e la voglia di autonomia nella ragazza era sempre più evidente. In casa Giulia appariva svogliata e l’appetito era stranamente aumentato. Le amicizie della ragazza sembravano all’apparenza normali ma le lunghe uscite, anche serali, e il non controllo della situazione da parte dei genitori hanno portato Marco e Patrizia a contattare il nostro Gruppo. l’indagine è stata svolta nelle ore pomeridiane e serali quando Giulia usciva e si incontrava con gli amici. In questo caso sono stati utilizzati Detectives preparati specificatamente per questo tipo di interventi. L’indagine, di carattere operativa dinamica-statica, ha consentito l’individuazione di tutti i soggetti con cui Giulia si accompagnava e al modus vivendi del gruppo. Grazie a questo intervento è stato possibile rilevare che la ragazza faceva uso di sostanze stupefacenti leggere assunte con alcuni amici e in determinate circostanze. E’ stato possibile quindi organizzare un “recupero” della minore al fine di evitare una situazione che avrebbe potuto degenerare. Fortunatamente Giulia ha capito l’errore ed è rientrata nel seminato per la gioia dei genitori che hanno collaborato in maniera totale durante i nostri interventi. Alcuni soggetti che fornivano lo stupefacente e individuati durante le nostre operazioni sono stati invece segnalati alla Procura della Repubblica.

Login | Powered by WordPress